Oro al grammo: La domanda da un milione di dollari

Oro al grammo: la domanda da un milione di dollariOro al grammo: la domanda da un milione di dollari
Oro al grammo:
valerio saltari

Reviewed by:
Rating:
5
On 27 novembre 2015
Last modified:2 dicembre 2015

Summary:

Chiedere il prezzo dell'oro al grammo è la classica million-dollar question, ovvero una domanda da un milione di dollari, non perchè c'è qualcosa di male nel farlo, tutt'altro, solamente è difficilissimo per un compro oro ONESTO dare una risposta così su due piedi. Vediamo quali sono le quattro variabili che la influenzano.

Oro al grammo: La domanda da un milione di dollari

Se qualcuno mi chiedesse qual’è la domanda che mi fanno più spesso al negozio, non dovrei pensarci un attimo:

 
Quanto paga oggi l’oro al grammo?

Questa domanda è senza alcun dubbio la più fatta, e la più ricercata, da tutti coloro che devono vendere dell’oro, o dalle persone che vogliono semplicemente farsi un’idea di quanto potrebbero realizzare facendolo.

Chiedere il prezzo dell’oro al grammo, è la classica million-dollar question, ovvero una domanda da un milione di dollari. Non perchè c’è qualcosa di male nel farlo, tutt’altro! Solamente è difficilissimo per un compro oro ONESTO dare una risposta così su due piedi.

Il problema infatti è che la maggior parte della gente vuole sentire solamente il VALORE NUMERICO, la CIFRA.

Non sa che, un negoziante SERIO, questa risposta non la può dare, o meglio, non la può dare se prima non ti pone qualche altra domanda FONDAMENTALE.

Devi sapere infatti che:

 
La quotazione dell’oro al grammo viene influenzata da QUATTRO variabili:

La quantità di metallo che si intende vendere

Come ben sai, quasi tutte le attività commerciali applicano uno sconto in base alla quantità di merce acquistata.

Il 3×2 al supermercato, uno sconto sul secondo acquisto in un negozio, oppure  quando vai dal fioraio e ti dice ad esempio 1 rosa 3€ – 10 rose 20€.

Ecco questi sono tutti esempi di come la quantità influisce sul prezzo. In questi casi lo fa ovviamente diminuire.

Per il compro oro avviene ESATTAMENTE il contrario.

MAGGIORE è la quantità di oro che si vuole vendere e MINORE sarà la commissione che verrà applicata.

Un aggio minore vuol dire per te che vendi l’oro una valutazione al grammo più alta.

Il motivo è presto detto: più oro porti al negoziante e più lui guadagna.

E’ ovvio che in presenza di grandi quantità sarà ben disposto a rinunciare ad una parte della trattenuta pur di concludere l’acquisto.

La caratura

Su questo punto non mi soffermo molto visto che ti ho parlato cosi tanto della caratura che ormai dovresti essere un esperto!

Comunque risulta evidente che, se non dici al negoziante neanche la caratura del tuo oro, egli non potra mai darti un valore realmente corretto.

La presenza di pietre (preziose e non)

La presenza di pietre influisce notevolmente sulla valutazione al grammo del vostro oro.

In generale possiamo dire che quelle preziose, influiscono positivamente sul prezzo; mentre quelle semi-preziose o non-preziose, lo fanno negativamente.

Ho scritto “in generale” di proposito visto che in realtà, per quanto riguarda le pietre preziose, sono molti i fattori da considerare.

Non si può dire ad esempio:

Per l’oro con i diamanti pago 49€/gr

oppure

L’oro con i rubini sta a 38€/gr.

Se trovate un compro oro che si comporta cosi, ringraziate e SCAPPATE VIA!

Per le pietre meno preziose succede l’esatto opposto.

Pietre come ad esempio topazi, tormaline o zirconi, solitamente non vengono valutate dal negoziante che, anzi, ne scala il peso da quello complessivo degli oggetti portati.

Può sembrare una sciocchezza ma non lo è!

Fai conto di avere dell’oro da vendere per un totale di 30gr, ma tra questi oggetti ci sono 5gr di pietre non preziose. Se ad esempio il negoziante ti offre 20€/gr, i 5 gr di pietre scartate ti sono costati ben 100€!

Quindi ,concludendo, possiamo dire che in presenza di oggetti con pietre, siano esse preziose o non, ha poco senso chiedere la valutazione dell’oro al grammo.

Ne ha molto di più chiedere ad esempio:

Come valuta le pietre preziose?

oppure più semplicemente

Mi può valutare questi gioielli?

La presenza di oggetti di marca famosa.

In presenza di oggetti con firme importanti, la quotazione al grammo è INUTILE.

Sono altri i fattori che si considerano. Io ad esempio, determinati gioielli, NEANCHE LI PESO!

Non mi serve, ne valuto direttamente il VALORE!

Sapere se i vostri gioielli sono di una marca che ti può far ottenere una valutazione più alta rispetto all’oro normale, non è sempre semplice.

E’ chiaro che i Big li conoscono tutti: Bulgari, Cartier, Damiani ecc, ma ti posso assicurare che ce ne sono molti altri importanti ma meno “mainstream” che ti potrebbero venir valutati più di quanto immagini.

Il mio consiglio in questi casi è: controllare i propri gioielli, informarsi con qualche ricerca su internet e sopratutto rivolgersi a negozi specializzati nell’acquisto di gioielli di marca.

Oro al grammo | valutazione oro

Compro oro roma Orolive specializzato in acquisto di grandi marchi

Ora che conosci le quattro variabili che influenzano la valutazione dell’oro al grammo, vediamo come DOVREBBE essere una richiesta di informazioni:

CLIENTE: Buongiorno, quanto sta l’oro al grammo? ?

NEGOZIANTE SERIO: Buongiorno, mi dica quanto metallo pensava di vendere?

C: Guardi l’ho pesato con la mia bilancia, sono una cinquantina di grammi.

N: E’ tutto 18 carati?

C: Si ho controllato i marchi e c’è scritto 750

N: OK. Mi dica un’altra cosa: ci sono pietre in questi oggetti, oppure c’è qualche oggetto di marca?

C: No, sono solo dei braccialetti della comunione che non uso più.

N: Perfetto. Allora guardi: in questo momento la QUOTAZIONE DELL’ORO IN BORSA per il 18 carati e XX, tolta la nostra COMMISSIONE le posso offrire YY.

Questo è quello che io definisco un dialogo corretto tra le parti.

Chiedere il prezzo dell'oro al grammo è la classica million-dollar question, ovvero una domanda da un milione di dollari, non perchè c'è qualcosa di male nel farlo, tutt'altro, solamente è difficilissimo per un compro oro ONESTO dare una risposta così su due piedi. Vediamo quali sono le quattro variabili che la influenzano.

About the Author

Valerio Saltari
Valerio Saltari
Valerio Saltari, proprietario del marchio Orolive®, titolare di un compro oro e di una gioielleria a Roma, blogger per il sito valutazione-oro.com.

4 Comments on "Oro al grammo: La domanda da un milione di dollari"

  1. Complimenti per l’articolo Valerio! Molto chiaro riguardo a cosa un cliente può andare incontro in caso di vendita del proprio oro (in questo caso principalmente gioielli).

    • Grazie Paolo,
      come ben saprai anche tu, c’è troppa disinformazione in giro. un po’ di chiarezza può solo migliorare le cose

      • Senz’altro Valerio. Un mercato un po’ più trasparente e che non usi pubblicità ingannevole al solo scopo di attirare clienti può solo instaurare maggior fiducia tra venditore e cliente.
        Il problema della pubblicità e del marketing per attirare clienti in negozio non esiste comunque solo in questo settore. Esistono ancora commercianti che puntano più nel chiudere un affare con abbagli o stratagemmi piuttosto che offrire un servizio (che deve giustamente essere retribuito) e coltivare una clientela e un rapporto di fiducia. Per fortuna ci sono molti operatori onesti.

        In bocca al lupo con la tua attività!

  2. Proprio in questi giorni avevo bisogno di avere queste informazioni per vendere un anello d’oro che non usavo più…davvero complimenti :)
    E comunque ono un appassionato di pietre preziose e metalli come l’oro e l’argento sin da bimbo… ricordo che a 6 anni mia mamma mi regalò un libricino con la storia dell’oro, dagli antichi egizi ai romani, fino ai giorni nostri, illustrato con fumetti. Leggendo questo articolo, d’altronde molto ben fatto, mi è tornato in mente quel libro. Ho così deciso di fare una ricerca online per trovare info che parlassero della storia dei gioielli e mi sono soffermato su questo su questo articolo http://gioiellishoponline.com/gioielli/storia-dei-gioielli dove si ripercorrono migliaia di anni.
    Credo possa essere interessante per i lettori di Valutazione-oro e possa fare da cornice a questo articolo sull’oro, anche per conoscere un pò di storia delmetallo che stiamo vendendo :).

Leave a comment

Your email address will not be published.

*